venerdì 12 ottobre 2018

Ottobre




Ottobre.
Il cielo è  grigio,  
appena illuminato 
da una goccia di sole,
lo guardo 
e sogno di volare,
andare oltre la nebbia 
oltre le nubi 
aggrapparmi a una stella 
o chiedere un passaggio 
a un aeroplano...
e guardare di sotto 
come se fossi un drone. 
Tuffarmi, veleggiare,
fare foto, danzare 
poi risalire
cercar l'arcobaleno
e nuotare
tra colore e colore 
cantando a perdifiato 
una storia d'amore.

giovedì 4 ottobre 2018

#Vuoto



Vuoto il mio cuore,
spenta la mia mente,
mi guardo intorno
senza più  vedere.
Esisterà un futuro?
Ripenso ai giochi
lieti di bambina
ai primi amori
ai compiti di scuola
ai miei figli piccini
baci e sorrisi
giornate piene
e a volte  faticose
ma mi sentivo viva.
Ora è rimasto
il vuoto. Solamente.

martedì 25 settembre 2018

Una telefonata


Una telefonata
piena di nostalgia:
la tua voce...la mia,
e dopo la follia.
Malinconia, rimpianto, 
forse rimorso?
E intanto
la tua voce diceva
che ti manco
e che a volte la sera
cerchi la mia mano,
ma sei troppo lontano.
Rimango qui, da sola,
e mi girano attorno
desideri, illusioni
sarabanda di suoni
emozioni improvvise;
i neuroni confusi
mi stringono la testa
e una voce sussurra:
è tardi per far festa.

giovedì 20 settembre 2018

#minestrone



Sogni e speranze
un grammo di illusione
imbrogli nefandezze
gesti d’amore
compassione infinita.
Si mescola e si aggiunge
piano piano
qualche menzogna
e qualche tradimento,
un po’ di tenerezze 
in un miscuglio strano.
La solita ricetta
di questo minestrone
che noi chiamiamo  VITA.
Fatta di bene e male
e lo dovrai sorbire 
in fretta o piano piano
che tu sia un sovrano
o un comune mortale.

domenica 16 settembre 2018

#ricordo lontano


Questa notte
un ricordo lontano
mi è venuto a trovare:
era luglio, ero sola
con i miei 15 anni
non ancora  vissuti .
Lunga la spiaggia,
ed invitante il mare,
rumore di risacca
conchiglie sulla sabbia
e sulla pelle il calore.
E tanti sogni. Troppi
Dentro al cuore,
amore sconosciuto,
il tuo viso e quel corpo
che non avrei mai avuto.

giovedì 6 settembre 2018

momenti vuoti

Renato Guttuso . Vecchia contadina olio su tela


La vecchiaia 
mi invade stamattina.
I pensieri mi sfiorano,
e i ricordi,
che svelti se ne vanno.
Perché lo fanno?
Le gambe sono molli
braccia senza energia
e il nulla nella testa;
mi sembra che la vita 
voglia andarsene via.
Non sono triste
ma non ho allegria:
sono il niente
che sopravvive alla vita
stancamente.

venerdì 31 agosto 2018

parole


foto da internet

Ho visto e sentito,
è stato un momento,
parole e parole 
volare nel vento.
Parole dorate
parole incantate
e anche, purtroppo,
parole insensate.
Metallico il suono
colore irreale..
Scrivevano amore
dicevano baci
urlavano  rabbia
e dopo anche taci...
Un vero mulinello
un vortice sonoro
dentro e fuori
al mio cervello.
Ma poi è piovuto.
La pioggia cadendo
ha rotto l'incanto
intorno è rimasto 
il vento soltanto.

Informazioni personali

La mia foto

Sono nata a FIRENZE nel 1940 da genitori fiorentini. Sono una vecchiaccia, pensionata, e vivo da poco, e spero per poco, in un piccolo paese abbastanza anonimo in provincia di Bologna.